La disciplina Antiriciclaggio applicata alle
Agenzie di Recupero Credito

La Legge Antiriciclaggio impone a tutte le Società di Recupero Crediti il rispetto degli Obblighi Antiriciclaggio Recupero Crediti. Tali obblighi scattano quando gli operatori che esercitano l’attività di recupero di crediti assumono un incarico professionale di recupero e ogni qualvolta compiono un’operazione di riscossione di importo, anche frazionato (ad esempio un piano di rientro), pari o superiore a € 15.000. Nel caso in cui dovessero rilevare, nel corso della propria attività, la presenza di operazioni sospette ai fini antiricicaggio o di violazioni del limite di utilizzo del contante, dovranno provvedere ad effettuare subito una segnalazione.

Normativa per le Società di Recupero Crediti

Chi si occupa di recupero crediti è tenuto ad acquisire i dati identificativi del cliente e dell’eventuale Titolare Effettivo e a verificare questi dati. L’obbligo a procedere con tali verifiche scatta quando:

  • si instaura un rapporto continuativo con il cliente;
  • su operazioni di importo, anche frazionato, pari o superiore a 15.000 euro;
  • si presentano sospetti di riciclaggio o finanziamenti ad attività terroristiche, a prescindere dall’importo dell’operazione;
  • si presentano dubbi rispetto ai dati identificativi del cliente.
recupero-crediti-antiriciclaggio

Le modalità generali di adempimento agli obblighi di adeguata verifica prevedono che le attività di verifica dell’identità del cliente devono essere svolte in presenza del cliente mediante un documento d’identità valido. Nel caso in cui il cliente sia una società. deve essere verificata l’esistenza del potere di rappresentanza e l’identità dei rappresentanti delegati alla firma. A questi obblighi si aggiunge quello di registrare tutte le operazioni svolte per il cliente entro un massimo di 30 giorni dal loro compimento e di conservare tali documenti per un periodo di 10 anni.

Segnalazioni di Operazioni Sospette

Gli intermediari finanziari inviano alla UIF un’operazione sospetta quando sanno, sospettano o hanno ragionevoli motivi per sospettare che siano in corso o che siano state compiute operazioni di riciclaggio o di finanziamento del terrorismo. Le segnalazioni devono essere effettuate appena il soggetto tenuto alla segnalazione viene a conoscenza egli elementi di sospetto.

Istruzioni per l’Adeguata Verifica dei Recupero Crediti

Istruzioni applicative in materia di obblighi di identificazione, registrazione e conservazione delle informazioni nonché di segnalazione delle operazioni sospette per finalità di prevenzione e contrasto del riciclaggio sul piano finanziario.

Soluzioni per Società Recupero Crediti
Secure Suite

La normativa antiriciclaggio chiede ai professionisti uno sforzo maggiore da un punto di vista dei controlli sulle operazioni, della verifica sull’affidabilità dei soggetti coinvolti e della conservazione dei dati. Adempiere a questi obblighi non è semplice, soprattutto se non si ha accesso a specifiche informazioni, per questo Genio Compliance ha sviluppato Secure Suite, una soluzione che consente ai professionisti di poter gestire la Valutazione del Rischio, l’Adeguata Valutazione e la Conservazione dei dati in modo efficace e sicuro. Secure Suite infatti utilizza dei Database Reputazionali per verificare l’identità e l’affidabilità dei clienti, consentendo al professionista di valutare possibili operazioni a rischio. La soluzione inoltre è completamente in cloud e consente un’archiviazioni semplice e precisa.

Contatti
Per maggiori informazioni invia un messaggio

Genio Compliance dispone degli strumenti per la gestione degli obblighi legati alla normativa antiriciclaggio e li fornisce a tutti i professionisti e le strutture che necessitano di gestire queste pratiche con precisione ma, con semplicità e risparmio di tempo.